Storia della Stabiaequa Half Marathon

Il progetto stabiaequa nasce nel 2013 ideato da andrea fontanella, presidente della a.s.d. sport eventi run, un progetto che ha lo scopo di promuovere lo sport nel territorio regionale campano e di valorizzare particolarmente la storia, la cultura, i paesaggi e le peculiarita’ enogastronomiche . La stabiaequa si inserisce nel calendario regionale di gare su strada con la distanza di sedici chilometri (dieci miglia).

Il suo primo biglietto da visita nel 2013 con circa 350 atleti partecipanti. il percorso prevede la partenza dalle antiche terme di stabia, largo amendola a castellammare di stabia, proseguendo per via brin, via bonito, via mazzini, piazza umberto, corso vittorio emanuele, vie de gasperi, corso garibaldi, ripassando per piazza amendola e proseguendo sulla statale ss145 sorrentina fino a vico equense facendo inversione di marcia e ritornando al punto di partenza alle antiche terme di stabia, piazza amendola. l’evento ha visto sempre un interesse maggiore di partecipazione negli anni, tra il 2013 e il 2018 con circa 700 atleti partecipanti.

Il presidente dell’a.s.d. sport eventi run ed il comitato organizzatore decidono di portare la stabiaequa da sedici chilometri a ventuno chilometri cioe’ una mezza maratona nazionale, per poi farla diventare internazionale. i numeri di partecipazione sono cresciuti quasi circa novecento atleti ai nastri di partenza. il comitato organizzatore si sta rafforzando per organizzare la prossima edizione che avverra’ il giorno 2 febbraio 2020. il presidente della a.s.d. sport eventi run promette tante novita’ e miglioramenti per far si che questa mezza maratona sara’ un fiore all’occhiello per i comuni attraversati, la provincia di napoli, la regione campania e l’italia sportiva e l’atletica leggera.